Radio Nettuno

Busto è troppo forte, ma l’Idea Volley non demerita

16 Dicembre 2012

YAMAMAY – IDEA VOLLEY 2002 3-0
(25-15, 25-17, 25-14)
Busto Arsizio: Faucette 8, Leonardi (L), Marcon 7, Bauer 10, Kozuch 15, Arrighetti 12, Caracuta 2. Non entrate Lloyd, Brinker, Lombardo, Pisani, Bisconti. All. Parisi.
Bologna: Stufi 8, Lavorenti, Arimattei 7, Petrucci, Milos 3, Korukovets 8, Cvetanovic 4, Ginanneschi 4, Minervini (L), Lapi 1. Non entrate Coriani, Vece, Peonia Susanna. All. Beltrami.
ARBITRI: Marchello, Gentile.
NOTE – Spettatori 3300, durata set: 25′, 24′, 24′; tot: 73′.
Nulla da fare per l’Idea Volley 2002 sul campo della Unendo Yamamay Busto Arsizio dove rimedia la nona sconfitta stagionale, nonostante una partita giocata su buoni livelli.
La squadra bolognese cede il passo per 3-0 contro le campionesse d’Italia in carica, precise in attacco, ordinate a muro ed in difesa. Bologna ha il merito di mordere nel corso della partita, ma di non dare continuità al proprio gioco. Ampia la differenza di valori in campo, soprattutto se poi le ragazze di Beltrami commettono 11 errori in battuta, troppi, quando dall’altra parte della rete hai una squadra di nome Unendo Yamamay Busto Arsizio che punisce inesorabilmente.
Una sconfitta salutare come la definisce coach Beltrami: “Mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra. La strada è quella giusta, la mentalità è quella che voglio. Meglio sicuramente delle partite perse contro Piacenza e Pesaro, oggi ho iniziato a vedere una squadra con competenze. Stiamo lavorando sul dare un’identità al gioco e le ragazze si sono impegnate. Busto è forte, ma noi abbiamo retto, anche se il risultato e le statistiche sono severe“. Beltrami guarda ora al futuro e ad una classifica che si fa sempre più complicata: “Stiamo lavorando per affrontare Urbino e vincere lo scontro diretto per provare a tornare in corsa. Le altre, in questo momento, muovono la classifica. Dobbiamo fare la corsa su noi stesse, ma non sarà facile. Noi ci proveremo fino alla fine“.
Nel primo set Bologna in avanti 4-6 con l’ace di Stufi, poi break di 9-2 della Unendo Yamamay che porta il set sul 13-7. Parisi ha una Caracuta in più in palleggio e la salentina delizia il pubblico di casa con alcune giocate di grande spessore che smarcano a turno Faucette e Kozuch (22-10). Arrighetti e la solita Kozuch fissano il primo set sul punteggio di 25-15. L’Idea Volley 2002, gioca meglio in avvio di seconda frazione, ma spreca tanto. La Yama ringrazia e scatta sul 13-5. Arrighetti e Marcon girano come orologi svizzeri di precisione e Bologna soffre in difesa. Intanto Beltrami, prova a mischiare le carte, inserendo Korukovets e cambiando le bande, ma le rossoblù stentano in attacco, anche se giocano meglio in difesa e in ricezione. Ma Busto ha in avanti giocatrici in grado di cambiare l’inerzia alla partita e puntuali arrivano le percussioni di Kozuch e Marcon. Titoli di coda che scorrono per la seconda frazione sul 25-17. Terzo set con Bologna subito sotto di 8-1, ma capace di reagire affidandosi a Stufi e Ginanneschi (17-8). Faucette è implacabile (22-12) e Busto vola, chiudendo la partita, sempre a muro, con il punteggio di 25-14.
Simona Minervini non si abbatte: “Anche se la classifica ci vede ultime, noi non molliamo. Oggi avevamo di fronte una grande squadra, ma abbiamo retto per molti tratti la loro forza d’urto. Peccato perchè possiamo e dobbiamo fare meglio“.

Ti piace questo articolo? Condividilo!