Radio Nettuno

Budapest 2017, Mostruoso record per Adam Peaty che abbatte il muro dei 26 secondi nella semifinale dei 50 rana, Grande bronzo per Simona Quadrella nei 1500 stile libero, ottime sensazioni per Fabio Scozzoli e per la Pellegrini

25 Luglio 2017
Budapest 2017, Mostruoso record per Adam Peaty che abbatte il muro dei 26 secondi nella semifinale dei 50 rana, Grande bronzo per Simona Quadrella nei 1500 stile libero, ottime sensazioni per Fabio Scozzoli e per la Pellegrini

Anche la terza giornata ai mondiali di nuoto in vasca e’ stata una giornata incredibile con Adam Peaty che abbatte il muro dei 26″ nei 50 rana, nei 100 dorso donne grande vittoria con record del mondo per la canadese Masse, nei 100 rana l’americana Lilly King vince l’oro ed abbatte il record del mondo, poi le scontate ma sonanti vittorie di Sun Yang nei 200 stile libero dopo aver vinto anche nei 400 e la stratosferica vittoria di Katie Ledecky nei 1500 stile libero con la grande prova e medaglia di bronzo per la giovanissima Simona Quadrella (campionessa mondiale juniores un paio di anni fa), per gli Italiani anche le confortanti prestazioni di Fabio Scozzoli nei 50 rana che raggiunge la finale realizzando il nuovo record Italiano in 26″96 e la bella semifinale di Federica Pellegrini che si qualifica con il quarto tempo in 1.55″58.

FINALE 1500 STILE LIBERO DONNE

Non c’erano dubbi sulla medaglia d’oro di Katie Ledecky in 15’31″82 che non ha lasciato scampo alle avversarie come sempre, grande medaglia di bronzo azzurra di Simona Quadarella in 15’53″86 alle spalle della spagnola Mireia Belmonte Garcia in 15’50″89

FINALE 200 STILE LIBERO UOMINI

Nessuna sorpresa neanche nei Sun Yang che dopo aver vinto nei 400 domina anche i 200 in rimonta ma senza faticare eccessivamente in 1’44″39 davanti all’americano Townley Haas 1’45″04 ed al russo Aleksandr Krasnykh 1’45″23, deludono invece i due britannici Duncan Scott e James Guy, in quarta e quinta posizione.

FINALE 100 DORSO DONNE

Ecco il record n.1 di giornata firmato dalla sorprendente Canadese  classe ’96 Kylie Jacqueline Masse che in 58″10 ha siglato uno strepitoso record del mondo migliorando di 2 centesimi il primato “gommato” di Gemma Spofforthrisalente al campionato del mondo di Roma del 2009′ una  gara bellissima vissuta sul confronto tra quattro atlete, vinto dalla nordamericana a precedere la statunitense Kathleen Baker (58″68) e l’australiana Emily Seebohm (58″59).

FINALE 100 DORSO UOMINI

Sempre nel dorso, sul versante maschile, è il cinese Jiayu Xu a tronfare in 52″44. Xu ha gestito alla grande le due vasche essendo sempre avanti dal primo all’ultimo metro e precedendo nell’ordine Matt Grevers in 52″48 e Ryan Murphy, oro a Rio in 52″59, successo storica per la Cina che interrompe il dominio di Americano nel dorso maschile.

FINALE 100 RANA DONNE

Lilly King in 1’04″14 si è portata a casa il successo iridato ed il nuovo primato del mondo in 1’04″35, una grande  progressione per l’americana, passata velocissima ai 50 metri in 29″80 e protagonista di una seconda vasca da 34″33 strabiliante doppietta USA con l’argento di Katie Meili in 1’05″03  che batte la bella e favorita della vigilia la Russa  Yuliya Efimova in 1’05’05, mentre la lituana Meilutyte non va oltre la quarta posizione.

SEMIFINALI 50 RANA UOMINI

Adam Peaty orami non smette più di stupire e dopo aver migliorato il limite mondiale dei 50 rana stamane portandolo a 26″10, ha deciso di abbattere la barriera dei 26″ (25″95), semifinali record con tutti i finalisti sotto i 27″ con il nostro Fabio Scozzoli che si qualifica per la finale  in 26″96, firmando il nuovo record italiano, mentre Nicolò Martinenghi  in 27’01”, non è rientrato nei migliori otto per appena 5 centesimi, preceduto proprio dall’altro azzurro.

SEMIFINALI 200 STILE LIBERO DONNE

Nonostante le fatiche dei 1500 metri, la regina dello stile libero Ledecky non è sembrata risentirne ed in 1’54″69 ha centrato il miglior tempo assoluto, alle spalle del fenomeno statunitense una convincente Emma McKeon, molto aggressiva in acqua e passata molto velocemente in 55″61 ai 100 metri e chiude in 1’54″99 dell’australiana, terzo tempo per le russa  Veronika Popova in 1’55″08, quarto tempo e vittoria di semifinale per  Federica Pellegrini in  1’55″58.

SEMIFINALI 200 FARFALLA UOMINI

Le semifinali dei 200 delfino hanno visto il giapponese Daiya Seto stabilire il miglior tempo in 1’54″03, con il mitico ungherese Laszlo Cseh  in 1’54″22 ha rimontato in modo incredibile il sudafricano Chad Le Clos, eliminato il nostro Giacomo Carini che in 1’56″33 non è andato oltre il 13° crono.

Ti piace questo articolo? Condividilo!