Radio Nettuno

Bologna, Garics: “Esaurite le possibilità di errore”

16 Novembre 2012

Sappiamo che in questo sport e in questo paese, soprattutto, è vietato sbagliare. Addosso abbiamo sempre pressione, ogni mattina che ci svegliamo e noi abbiamo esaurito la possibilità di fallire. Ora si devono fare i risultati, per dare una scossa soprattutto a noi stessi, perchè siamo i primi a soffrire di questa classifica che non rispecchia quello che siamo in realtà” – così Gyorgy Garics in conferenza stampa allo stadio Renato Dall’Ara in vista della partita casalinga di domenica contro il Palermo – “Sarà la partita della svolta, in questo momento come facciamo un mezzo errore prendiamo gol e non è semplice restare in gara quando ti impegni e vieni punito sempre, ma questo ormai fa parte del passato – prosegue nell’analisi Garics – la convinzione nei nostri mezzi ce l’abbiamo tutti, calciatori, allenatore e società, siamo uniti e la cosa più importante è questa: ci crediamo tutti, oltre ad essere un dovere“.

Due grossi problemi attanagliano il Bologna: difesa (che ha sempre preso gol, tranne nella gara contro il Catania vinta 4 a 0) e l’attacco che, tolto il solo Gilardino a quota 5, stenta ad essere realmente incisivo. “Bisogna buttarla dentro – semplifica il difensore rossoblu – nessuno è stato così più forte di noi da pensare di dovergli stringere la mano e fargli i complimenti, sono sempre state disattenzioni nostre le situazioni dove abbiamo preso gol. In attacco stiamo lavorando per portare più persone in attacco e servire meglio le punte, facciamo pochi gol e prendiamo gol al primo errore, ora i pareggi non ci bastano più“.

Le parole del capitano del Bologna Alessandro Diamanti al termine della partita persa col Torino che chiedeva più attaccamento alla maglia non sono state dimenticate: “Stiamo lavorando per un obiettivo, e ne siamo tutti consapevoli. Dopo una partita persa, a caldo può essere stato frainteso nei toni, ma noi siamo una squadra unita e ne abbiamo parlato in spogliatoio, non c’è nessun problema.”

g.s.

Ti piace questo articolo? Condividilo!