Radio Nettuno

Basket – La Libertas passa a Viterbo e i play off sono più vicini

11 Febbraio 2013
Basket – La Libertas passa a Viterbo e i play off sono più vicini

LIBERTASALLEN
VITERBO – MECCANICA NOVA 49–62
(12-12, 20-25, 34-44)
Viterbo: De Fraia, Baiocco, Romagnoli 7, Manzotti 16, Nosella 2, Bernardini 11, Seralessandri, Rejchova 9, Serafini 2, Spirito 2. All. Scaramuccia.
Libertas Bologna: Nori 4, Tassinari 11, Crudo 12, Cordisco, Calabrese, Russo, Bonafede 7, Santarelli 5, Cigliani 8, Allen 15. All. Scanzani.

La Libertas Bologna si accende come un diesel, dopo un primo quarto in equilibrio con il piglio della gara in mano alla Defensor aumenta progressivamente di giri, fino a disputare un secondo tempo di grande solidità e maturità. Le bolognesi passano cosi con decisione sul campo (freddino) del PalaMalè 49-62 ponendo di fatto il primo passo verso i playoff a sei giornate dal termine. Il vantaggio rossoblù è di 10 punti più il doppio confronto, con le laziali costrette a vincere tutte le gare da qui alla fine e le bolognesi sempre al palo. Quanto meno difficile insomma, per la matematica bisognerà aspettare almeno sette giorni, quando al PalaDozza arriverà College Italia, per le ragazze di coach Scanzani si potrebbe allora festeggiare in maniera definitiva.
Venti punti per questa giovane (e combattiva) Meccanica Nova con un bilancio di 10 vinte e 8 perse, con i dubbi di molti in estate lontano ricordo: la squadra è cresciuta e non si è mai tirata indietro, vicinissima a centrare il primo obiettivo stagionale con pieno merito.
Dominique Allen si scrolla di dosso le prestazioni un pò opache e condizionate dalle noie muscolari delle ultime settimane e mette in campo una solida prova da 15 punti + 11 rimbalzi e 5 recuperi, ben coadiuvata da una Sara Crudo tuttofare e sempre più a suo agio nel portare un’energia pazzesca in campo (con un paio di stoppate ad alta quota). L’ala di Camporosso firma 12pt e 10reb, nel secondo tempo cresce anche Elisabetta Tassinari (11pt + 4r) e per Viterbo non c’è niente da fare, troppa la voglia di correre per le bolognesi, sia in campo che in classifica senza voltarsi indietro. Menzione anche Alice Nori, ormai enegizer e stopper di alto livello (8reb e 4rec) ed Irene Cigliani, che in una serata in cui non sono entrati i suoi soliti tiri, ha comunque prodotto tante cose utili per la squadra, dando il proprio contributo alla vittoria.

Ti piace questo articolo? Condividilo!