Radio Nettuno

Basket – La Libertas Bologna cade contro la zona di Ferrara

17 Novembre 2013
Basket – La Libertas Bologna cade contro la zona di Ferrara

MECCANICA NOVA – PFF GROUP 56 – 63
(16-14; 27-30; 43-49)
Libertas Bologna: Nori 8, Landi ne, Tassinari 8, Iannelli ne, Cabrini 12, De Pretto, Tava 12, Santarelli 7, Cordola 2. All. Scanzani.
Bonfiglioli Ferrara: Coraducci 8, Pocaterra ne, Aleotti 15, D’Aloja ne, Miccio 13, Laffi 14, Missanelli ne, Denti 3, Malavasi 2, Mini 8. All. Piatti.

La Meccanica Nova non riesce a superare Ferrara nel sesto turno di andata della conference centro, con le estensi che si impongono sul campo di San Pietro in Casale con il punteggio di 56-63.
L’avvio è tutto rossoblù con un perentorio 7-0 costruito in velocità e dai ritmi elevati che costringe Piatti al timeout per organizzare la propria difesa. La PFF Group parte lenta (14-7 al 6’), ma grazie ad Aleotti e Laffi si riporta in scia e colma il gap iniziale (16-14 al 10’). Le bolognesi vengono raggiunte e superate con le ospiti che prendono in mano il gioco, senza però piazzare mai un break importante: la Libertas con Tava resta a contatto e va all’intervallo lungo sul 27-30.
La ripresa vede i ritmi abbassarsi, con la difesa a zona di Ferrara a costringere le rossoblù a girare al largo dall’area, costringendola a tiri difficili dal perimetro e sporcando le linee di passaggio. La Bonfiglioli dilata il propio vantaggio oltre alla doppia cifra. La Meccanica Nova non si arrende, coach Scanzani invita le proprie giocatrici a una maggiore attenzione difensiva per prendere tiri piu’ facili in attacco. Alessia Cabrini infila prima una tripla dall’arco, quindi un gioco fallo e canestro e si torna nuovamente a contatto (51-54). Ferrara è, però, più precisa e chiude i giochi allargando il divario nel finale grazie ai tiri liberi, al termine di una gara combattuta che ha visto, però, le bolognesi ancora in difficoltà contro la zona 3-2 che non ha permesso di trovare il giusto ritmo in attacco, con la PFF Group che ha, meritatamente, centrato la vittoria.

Ti piace questo articolo? Condividilo!