Radio Nettuno

Baseball – Uragano UnipolSai, Nettuno sconfitto per 12-2

29 Luglio 2017
Baseball – Uragano UnipolSai, Nettuno sconfitto per 12-2

Al termine di una prova di forza e maturità, la UnipolSai Assicurazioni si è affermata nettamente sul campo del Angel Service Nettuno, battuto con il risultato di 12 a 2 (partita sospesa per manifesta superiorità all’ottavo inning). I biancoblu dunque, oltre a staccare al momento i tirrenici di una lunghezza, ipotecano la qualificazione ai playoff per il diciassettesimo anno di fila. Il Parma infatti, quinto in classifica, perdendo a San Marino torna a cinque lunghezze con altrettante gare che al termine della regular season, ma anche in caso di arrivo pari merito i felsinei si gioverebbero del vantaggio negli scontri diretti.
Una partita, gara1 del terzultimo weekend di regular season IBL 2017, per certi versi similare a quella disputata sette giorni fa a Rimini, che ha visto anche ieri sera i battitori biancoblu in grande evidenza (14 le valide contro le 8 degli avversari), aggressivi sin dai primi lanci sui forti lanciatori stranieri del Nettuno e il cardine di questa vittoria è stato proprio l’aver “smontato” dopo meno di tre riprese un pitcher di grande valore come Uviedo. La Fortitudo poi non si è accontentata, colpendo anche il rilievo Jimenez, fino alla vigilia ancora “intoccato” come PGL. A parte un improvviso calo al terzo inning, che ha riaperto momentaneamente i giochi, Rudy Owens (6 riprese, 7 valide, 9 strikeout, 2 PGL in oltre 100 lanci) ha bissato con autorevolezza il successo dello scorso weekend, lasciando al collega Raul Rivero solo il compito di una agevole chiusura di due riprese. Nick Nosti (3 su 4, un doppio) è stato il battitore più prolifico, seguito da Josè Flores, Osman Marval, Alex Sambucci e Paolino Ambrosino (al rientro dopo 2 weekend di stop per infortunio), che hanno battuto due valide a testa.
Dopo un primo inning di studio (singolo di Nosti e doppio di Bermudez), Bologna mette la freccia al secondo attacco, colpendo duro con i tripli di Grimaudo e Nosti. Il primo produce due segnature (Vaglio e Ambrosino, in base per ball), il secondo sigla il provvisorio 3 a 0 per i biancoblu. Al terzo inning il colpo di grazia per il partente tirrenico, che subisce le valide in apertura di Flores e Marval, poi colpisce Sambucci (alle prese con un bunt) riempiendo i cuscini. La volata di sacrificio di Vaglio e la valida di Ambrosino portano il parziale sul 5 a 0, prima del cambio del pitcher, che frena l’emorragia con due strikeout. Al cambio di campo la reazione dei padroni di casa, che con due out colpiscono con la valida di Sellaroli e il doppio di Retrosi, entrambi mandati a casa per il provvisorio 5 a 2 dalla valida dell’ottimo Ronald Bermudez (4 su 4, un doppio e 2 RBI), il migliore dei suoi. Al quarto inning la UnipolSai ristabilisce le distanze colpendo duro anche Jimenez. Con due eliminati, il doppio di Flores e le successive valide di Marval e Sambucci entrambe buone per fare entrare una segnatura, con la ripresa che si chiude sul 7 a 2. Owens si riprende e arriva al sesto inning completo senza troppi patemi (una valida per ripresa), mentre la Fortitudo segna ancora al sesto inning su una volata di sacrificio del solito Marval, che manda a punto Nosti (singolo più avanzamenti su lancio pazzo e palla mancata). All’ottavo inning, sul neo entrato Dini, Bologna chiude anzitempo il match segnando i quattro punti della manifesta superiorità, sfruttando i problemi di controllo del rilievo (2 basi ball e un colpito), oltre ai singoli di Russo (subentrato a Nosti), Agretti e Sambucci.

Ti piace questo articolo? Condividilo!