Radio Nettuno

Baseball – Sambucci fa chiudere la prima fase alla F in bellezza

24 Luglio 2016
Baseball – Sambucci fa chiudere la prima fase alla F in bellezza

Anche se il risultato non valeva più nulla per entrambe UnipolSai e Rimini se la sono di nuovo giocata fino al primo supplementare, e ancora a vincere sono stati i bolognesi, come in gara-due, questa volta col risultato di 5 a 3.

L’ avversaria in semifinale – il Nettuno – era già matematicamente decisa per la Fortitudo con le partite di venerdì, e i padroni di casa al 9° avevano già a loro volta la certezza di essere secondi, ma riminesi e bolognesi se la sono giocata ancora fino al tie-break, quando a decidere è stato nuovamente Sambucci, con un doppio da tre punti che ha virtualmente spento le luci allo stadio dei Pirati.

Un po’ per forza un po’ per scelta l’UnipolSai ha cambiato qualcosa in formazione, con Ambrosino rimasto a Bologna febbricitante, e di conseguenza Russo all’esterno centro, più Fuzzi in seconda, Vaglio interbase e Cedeno questa volta fuori dallo starting-ten.

All’inizio Escalona fa tutto da solo. Due basi ball (a Infante e Fuzzi, primi due battitori della partita) e un lancio pazzo per lo 0 a 1, al 1°. Di suo la Fortitudo ci ha messo una doppia rubata, peraltro fondamentale per arrivare al vantaggio, senza battere.

La prima valida della serata è stata di Vaglio, un doppio in piedi alle spalle dell’esterno centro di casa, con già due eliminati al 4°, rimasto senza seguito. Come peraltro il singolo di Retrosi su Searle, nella metà bassa della stessa ripresa.

Sul cambio del partente del Rimini con Cherubini, ad inizio 5°, l’UnipolSai ha messo in fila due centri dal box di seguito, con Infante e Fuzzi, senza però trarne profitto in termini di punti, con prima Grimaudo eliminato nettamente a casa base sulla seconda delle due valide e dopo, con Teran sul monte, Marval out al volo da Desimoni.

Searle, con sei strikeout all’attivo, ha lasciato il posto a De Santis al 6°. E al 7° il Rimini ha pareggiato, mettendo due corridori in terza (Ramos, in base su ball) e seconda base (De Camargo, su doppio) con due eliminati, e trovando un singolo dalla mazza Zappone. La situazione si è ripetuta più o mrno, a ruoli invertiti, al cambio di campo, contro Cubillan, coi bolognesi immediatamente di nuovo in vantaggio – valida di Marval, colpito Sambucci, senza out – e dopo la smorzata di Vaglio e l’eliminazione al piatto di Russo, Sabbatani che ha battuto a casa il punto del 2 a 1. Poco però per bastare. L’UnipolSai infatti non ha saputo sfruttare i ball del neo-entrato, sul monte, Padron, con Infante fatto fuori a casa su una volata sul seconda base di Sambucci. Il Rimini così ho potuto ripareggiare al 9°, contro Buffa, con due singoli di Ramos e De Camargo seguiti da una battuta in diamante di Caradonna per il 2 a 2.

Al tie-break, dopo l’ovvia manfrina, bunt (Fuzzi), base intenzionale (a Liverziani), e Marval preso in foul dal terza base romagnolo, ci ha pensato Sambucci. Graziato in foul da Caradonna: doppio, e Grimaudo, Infante e Liverziani portati a punto in carrozza: 5 a 2.

A quel punto il Rimini, come la Fortitudo venerdì, ha giocato per più punti. Primo e secondo del line-up sui cuscini e a battere il turno forte. Buffa ha concesso la base gratis a Flores, riempiendo tutto a zero out. Sulla battuta di Mayora però il trio Vaglio-Fuzzi-Sambucci ha concesso il punto del 3 a 5, ma confezione la doppia eliminazione risolutiva, completata dallo strikeout finale di Buffa su Ramos.

Successione punteggio: UnipolSai Fortitudo Bologna 100 000 010 3 = 0 (valide 7, errori 0); Rimini 000 000 101 1 = 3 (valide 6, errori 1).

FOTO FIBS

Ti piace questo articolo? Condividilo!