Radio Nettuno

Baseball – L’UnipolSai soffre in gara3, ma fa tris a Novara

10 Luglio 2016
Baseball – L’UnipolSai soffre in gara3, ma fa tris a Novara

Contrariamente alle previsioni, è stata proprio la terza partita, quella affidata da entrambe le squadre alle mani dei lanciatori di scuola italiana, ad essere la più “stretta” nel punteggio ed equilibrata nel gioco espresso del trittico appena terminato, che ha visto opposte la capolista UnipolSai Assicurazioni al “fanalino di coda” Novara, una delle sfide del terzultimo weekend di regular season del massimo campionato italiano di baseball. La squadra biancoblu a fatica ha conquistato la tripletta, vincendo anche ieri sera con l risultato di 2 a 1 in una gara terminata oltre la mezzanotte.

Contro i lanci dell’ex Alex Bassani, gli attaccanti biancoblu hanno segnato un punto al primo inning, battuto da Paolino Ambrosino, ed uno al sesto, con il pitcher del Novara impegnato anche nel ruolo di battitore “cleanup” ormai stanco a subire la volata di sacrificio di Alessandro Vaglio, azione che alla fine si è rivelata decisiva, in ragione del solo punto segnato dai padroni di casa al nono inning. La squadra bolognese in questa occasione non ha sfruttato appieno le occasioni prodotte da un attacco che ha terminato la partita battendo meno valide (7) rispetto alle basi ottenute (8) e probabilmente il duo Bassani – Varin ha trovato la strada giusta per affrontare un attacco – quello biancoblu – che in questo momento non ha pari in IBL, diversamente da quanto era successo ai colleghi del pitching staff piemontese nei due incontri precedenti.

Troppo debole, tuttavia, l’azione offensiva del Novara per poter pensare di ribaltare le sorti del match, anche perché il Luca Panerati della seconda parte della stagione (stasera vittoria con tre valide subite, una base ball e uno strikeout in cinque riprese) è tornato quel partente sicuro e dominante che aveva impressionato già nelle sue prime apparizioni in biancoblu di qualche stagione fa. Sulla stessa linea le prestazioni dei rilievi, sia quando è entrata in campo l’esperienza di De Santis (2 riprese, 2 valide, una base ball e uno strikeout), che quando si è presentata la freschezza di Bocchi (una base ball e 2 strikeout in una ripresa lanciata). Solo nel finale, con un singolo di Fausto Musumeci, i novaresi si sono fatti sotto, ma Andrea Pizziconi ha trovato la forza per limitare i danni al minimo ed ottenere un’importante salvezza.

Al primo inning, con due eliminati, Liverziani guadagnava una base, poi avanzava sino in terza su un perfetto batti e corri ben eseguito da Osman Marval (3 su 5), autore di una valida a sinistra, per segnare sul singolo del solito Ambrosino. Un ottimo Sabbatani (2 su 4) apriva il quinto inning con un bunt valido, seguito da una base conquistata da Grimaudo. Entrambi avanzavano su palla mancata, ma dopo l’out di Fuzzi, Sabbatani era eliminato a casa base sulla battuta in diamante di Cedeno e l’attacco “moriva” su un successivo out di Marval a basi piene. Era solo il preludio al punto del raddoppio, costruito da Ambrosino, che al sesto inning conquistava una base, avanzava su rubata e arrivava a 27 metri dal traguardo sul lancio pazzo, occasione finalizzata da Vaglio con una volata di sacrificio. Bologna sprecava qualcosa al settimo e soprattutto al nono inning contro Varin, non riuscendo a finalizzare con due corridori in posizione punto e un solo out sul tabellone e al cambio di campo era Bassani a guadagnare quattro ball, poi a farsi eliminare sulla battuta di Tealdi che però riusciva a guadagnare il sacchetto di seconda base da dove segnava sulla valida di Fausto Musumeci. Pizziconi tuttavia reagiva ed eliminava sia Modica che Gallo (strikeout).

FOTO FIBS

Ti piace questo articolo? Condividilo!