Radio Nettuno

Baseball – L’UnipolSai fa doppietta e allunga sulle inseguitrici

24 Giugno 2018
Baseball – L’UnipolSai fa doppietta e allunga sulle inseguitrici

Sempre più sola al comando della classifica del campionato nazionale di baseball di serie A1: la capolista UnipolSai Assicurazioni ottiene due chiari successi anche sul campo del Padule Sesto Fiorentino, battuto ieri sera con il risultato di 3 a 1, dopo il sonante successo ottenuto in gara1, disputata nel pomeriggio. Alla luce dei risultati maturati sugli altri campi, la squadra bolognese (17 vittorie e una sconfitta) stacca di una ulteriore lunghezza sia il Rimini (14-4) che il Parma, raggiunto in classifica dal Città di Nettuno (11-7).
Tutto facile per la Fortitudo Bologna nella gara del pomeriggio, espugnando agevolmente il campo di Sesto Fiorentino, affermandosi per manifesta superiorità al settimo inning con il risultato di 23 a 0. I biancoblu, partiti aggressivi, hanno letteralmente “smontato” l’arma più pericolosa dei toscani, il lanciatore partente cubano Banos, che ha subito un “big inning” da 6 punti al primo attacco del match, frutto di altrettante valide felsinee condite da qualche errore difensivo. Da lì in poi un avvicinamento all’inevitabile epilogo, con i bolognesi a dilagare, lasciando spazio a qualche prodezza personale, come i due potenti fuoricampo da parte di Osman Marval, il “solo homer” al quarto inning e il “grande slam” al quinto, il fuoricampo da 3 punti di Gilmer Lampe nello stesso inning offensivo record da 12 punti, nel quale c’è stata anche la valida da due punti del giovanissimo esordiente Giacomo Gaiba, classe 2002. Nella vendemmiata di 23 valide, con anche 4 doppi oltre ai citati fuoricampo, 4 valide a testa per Lampe e Marval, 3 per Garcia e Dobboletta. Una passeggiata anche per Jorge Martinez, che ha lanciato 5 riprese, concedendo tre valide e due colpiti a fronte di ben dieci eliminazioni al piatto, rilevato Pizziconi per la chiusura del match.
La gara in notturna è stata senza dubbio più tirata e ci sono voluti tre pesanti extrabase per ottenere le uniche tre segnature felsinee, nonostante un numero cospicuo di valide (13 contro 8). Dopo aver lasciato le basi piene al primo e al secondo inning, i bolognesi hanno segnato il vantaggio al terzo, ancora una volta protagonista Osman Marval con un fuoricampo al centro destra. Con i doppi di Filippo Agretti e quello decisivo di Giuseppe Mazzanti, al quarto inning è arrivato il raddoppio. Al settimo inning ci ha pensato Kevin Moesquit con un “solo homer” a sinistra a portare il risultato sul 3 a 0, prima del punto della bandiera dei toscani, arrivato all’ottavo inning con la valida interna di Scull su Crepaldi. Praticamente intoccabile Raul Rivero (5 riprese, 3 valide, 9 strikeout) che ha conquistato l’ennesimo successo personale imitando la prova pomeridiana di Martinez, rilevato da Noguera, Crepaldi e Gouvea, al quale è stata accreditata la salvezza. In attacco un Alessandro Vaglio in grande spolvero (4 su 5) e due valide a testa per Marval, Moesquit e Agretti.

Ti piace questo articolo? Condividilo!