Radio Nettuno

Baseball – La Fortitudo ospita Nettuno in un trittico molto importante

13 Luglio 2016
Baseball – La Fortitudo ospita Nettuno in un trittico molto importante

Il sesto e penultimo weekend del girone di ritorno della IBL 2016 vede i riflettori posizionati proprio sullo stadio Gianni Falchi di Bologna, dove è in programma l’attesa sfida fra UnipolSai Assicurazioni e Angel Service Nettuno. Si giocherà giovedì 14, venerdì 15 e sabato 16 luglio, con inizio alle 20.

Numerosi sono i risvolti che rendono questa sfida particolarmente affascinante. Uno riguarda il passato, antico e recente, che vede le due squadre protagoniste di confronti memorabili che hanno animato il baseball italiano e per molti Bologna – Nettuno è il derby d’Italia del batti e corri. Per esempio, i due manager, Frignani e D’Auria, a cavallo dei due secoli combattevano in campo le sfide che oggi dirigono dal dugout, e sicuramente la memoria va a quei due playoff, 2001 e 2002, che hanno visto la Effe ritornare nell’Olimpo del baseball italiano ed iniziare da quelle due sconfitte un ciclo che sembra non esaurirsi. Negli ultimi anni le due squadre si sono combattute, con alterne vittorie, in animate finali di coppa dei campioni e Italia. Il presente vede un Nettuno tornato unito in una sola squadra e con il proprio pubblico, che è di nuovo ad affollare le tribune dello Steno Borghese, rendendolo un “fortino” quasi inespugnabile e ne sanno qualcosa proprio i biancoblu, che all’andata hanno vissuto forse il momento più buio della stagione, oltre le due sconfitte subite. I tirrenici hanno centrato l’obiettivo stagionale, il quarto posto, stravincendo la concorrenza di Parma e Padova. Ora il Nettuno può affrontare con serenità le sei partite che mancano ai playoff e sicuramente rappresenterà un durissimo avversario per chiunque dovrà affrontarlo in semifinale.

Il manager UnipolSai, Daniele Frignani non dà particolare peso alla posizione della griglia playoff nella quale sarà allocata la sua Fortitudo, piuttosto punta ad arrivare all’appuntamento del 28 luglio nella miglior forma e condizione possibile: “continua la nostra marcia per arrivare nella miglior forma possibile ai playoff e sicuramente questo weekend rappresenta un test importante, ma non certo una rivalsa rispetto all’andata, quando abbiamo rimediato due brutte sconfitte. Nettuno è attaccato a noi in classifica e sicuramente merita pienamente la posizione che occupa. Mazzanti è sicuramente il pericolo numero uno in battuta, ma sono forti anche sul monte di lancio, stranieri e italiani. Estrada, che quest’anno affrontiamo per la prima volta, l’anno scorso ci ha messo in grande difficoltà”.

La probabile sfida di gara1 potrebbe proprio vedere di fronte Paul Estrada e Matt Zielinski, ma la novità in casa biancoblu sarà l’utilizzo di Ryan Searle come lanciatore partente nel prosieguo del trittico, riportando dunque Rivero nel ruolo di rilievo. Tutti “abili e arruolati” comunque gli atleti agli ordini del manager biancoblu e del suo staff tecnico.

Il Nettuno, allenato da Alberto D’Auria, occupa il quarto posto in classifica, posizione che è confermata nelle statistiche di specialità, attaccando con la media battuta di .233 (Bologna .279), presentando una media PGL di 3.24 (Bologna 1.75) e una media difensiva di .973, frutto di 31 errori commessi, in questo caso condividendo il terzo posto proprio con la formazione bolognese. Il “faro” della squadra laziale è senza dubbio il terza base Giuseppe “Peppe” Mazzanti, fra i migliori giocatori italiani di quest’epoca, che batte con .272 ma soprattutto è temuto per i suoi 4 doppi, un triplo e 5 fuoricampo, per un totale di 22 RBI e ben 33 basi ball. Ancor meglio di lui, ma solo come media battuta, stanno facendo Onelio Fondin (.297) e Andrea Sellaroli (.294), mentre come sempre va trattato con estrema cura Renato Imperiali (.267, 8 doppi, un triplo e 17 RBI), un giocatore esperto ed estremamente pericoloso con uomini sulle basi e implacabile contro i lanciatori mancini. Il ricevitore venezuelano Juan Carlos Torres, che ha sostituito il deludente Danilo Sanchez, sta battendo .250 nei primi nove incontri disputati. Ottimo anche il rientro dell’interbase Mattia Mercuri che ha messo alle spalle l’infortunio e batte con .267. Maldonado, Davenport e Giannetti sono molto più che semplici comprimari, per un lineup assolutamente da rispettare. Nettuno ha ottime carte in mano anche a livello di lanciatori, con il leader delle rotazioni, il confermatissimo venezuelano  Estrada, fuori per alcuni weekend per infortunio (compresa la sfida del girone d’andata) ma sempre fra i migliori partenti del campionato (3 vinte, 3 perse, MPGL 2.06 in 8 partite). Il secondo partente straniero è il dominicano Eulogio Della Cruz, meno dominante ma con cifre simili (3-3, 2.61). A supportarli un eccellente rilievo come Rodney Rodriguez (3-0, 3 salvezze, 2.12), mancino dominicano, al quale non manca esperienza in IBL. Milvio Andreozzi (2-3, 4.09) è il partente italiano e sta disputando una buona stagione, in tandem con Valerio Simone (3-1, una salvezza, 5.72), valorizzando il pieno recupero di questi due ottimi prodotti del vivaio. Profondo e non carente in qualità il bullpen composto da Yuri Morellini (2-1, una salvezza, 2.57), Paolo Taschini (2-0, una salvezza, 3.60) e il giovanissimo Federico Pecci.

Come sempre radiocronache su Radio Nettuno, 97.00 Mhz. www.radionettuno.it

Ti piace questo articolo? Condividilo!