Radio Nettuno

Baseball – La Fortitudo contro Rimini per chiudere in bellezza

20 Luglio 2016
Baseball – La Fortitudo contro Rimini per chiudere in bellezza

Siamo arrivati al termine della regular season IBL 2016 e anche questa settimana la sfida più importante vede protagonista la UnipolSai Assicurazioni che affronta in un derby sempre molto sentito il Rimini campione uscente. Solo una partita è in programma allo stadio Gianni Falchi di Bologna e si gioca venerdì 22 luglio  alle 20.

Per il manager UnipolSai, Daniele Frignani, è tempo di fare un bilancio di questa regular season, ma, soprattutto, di iniziare a ragionare sui playoff che iniziano a tambur battente: “affronteremo questo weekend senza l’assillo della vittoria, questo perché ci siamo già assicurati il primo posto in regular season e vi assicuro che anche questo non era certo un assillo per noi, ma siamo molto contenti di aver ottenuto tutto questo. Posso dire che dopo un avvio faticoso e le due sconfitte di Nettuno, abbiamo cambiato atteggiamento, concludendo il girone d’andata in modo positivo e disputando un ottimo girone di ritorno. Dalla prossima settimana però iniziano i playoff e si riparte dallo 0 a 0, il nostro obiettivo è arrivare a quel momento nel massimo della forma e questo weekend sarà utile per portare tutti i giocatori ad essere pronti per quell’occasione che aspettiamo per un anno intero. Doseremo i lanciatori e faremo delle rotazioni anche nei ruoli di posizione, per consentire a tutti di avere i turni in battuta e gli inning necessari”.

Diverso lo stato d’animo dei pirati: “sono convinto che loro avranno una voglia reazione in questo weekend – è l’opinione del manager bolognese – non credo che si copriranno anche perché non si può fare un parallelo con l’anno scorso, essendo molto difficile trovarceli di fronte già in semifinale. Comunque sia, questa formula dei playoff, più che quella con il round robin, premia il merito; la squadra che vince quattro partite, salvo un arrivo in volata in gara7, avrà dimostrato di esser stata più brava dell’altra”.

Ancora tutti “abili e arruolati” gli atleti UnipolSai Fortitudo, con lo stesso trio di partenti del weekend scorso (Zielinski, Panerati e Searle), giostrando gli uomini, con più spazio per Sabbatani dietro al piatto di casabase.

Il Rimini, allenato da Orlando Munoz, ha disputato un’ottima regular season, ma paga qualche blackout di troppo, come le due sconfitte di Padova nell’opening week e i due “sweep” subiti da Bologna l’ultima d’andata e da Parma lo scorso weekend, otto sconfitte che rappresentano i due terzi di quelle subite finora dai pirati in campionato. Sicuramente non è stato un percorso sempre facile, un po’ per gli infortuni, un po’ per altri contrattempi, uno su tutti essere stati abbandonati dal forte pitcher partente dominicano Alexis Candelario, uno dei protagonisti dello scudetto 2015, sostituito da Loiger Padron, lanciatore venezuelano con caratteristiche da rilievo, che ha esordito lo scorso weekend lanciando due riprese. Nei numeri, il Rimini ha trovato nella difesa il principale punto di forza, mettendo in fila tutte le squadre IBL con una media di .979, frutto di 26 errori in 33 partite. Non distanti sono però Parma (.976, 30) e Bologna (.975, 31), squadra col rendimento difensivo nettamente in crescendo. I felsinei guidano nettamente poi le statistiche di specialità a livello offensivo (media battuta .288) e del monte di lancio (MPGL 1.74), reparti nei quali i pirati rincorrono sia Bologna che San Marino (media battuta .242, MPGL 2.84). Trainata offensivamente dagli stranieri, la squadra romagnola sta avendo tanto dal prima base Daniel Mayora (.311 con 10 doppi, un triplo, 2 fuoricampo, 20 RBI) e dall’interbase Josè Flores (.303 con 11 doppi, 2 fuoricampo e 22 RBI). Il leader dei punti battuti a casa rimane comunque l’intramontabile Jairo Ramos (.259 con 7 doppi, un fuoricampo e 23 RBI).  A dispetto di medie in regular season non esaltanti, il Rimini ha un ottimo potenziale di battitori, a partire da De Simoni, Retrosi, Caradonna, Bertagnon, Zappone, De Camargo, che faranno sentire il proprio peso nei momenti caldi della stagione che stanno arrivando. Sul monte di lancio, metabolizzata la partenza di Candelario, i pirati presentano Ricardo Hernandez (6 vinte, 3 perse, MPGL 2.31) e Josè Escalona (2-2, 3.45) come partenti stranieri, con Padron, Darwin Cubillan (0.33) e Carlos Teran (2-0, 3.55) a garantire rilievi di qualità eccellente. Vasta anche la scelta dei lanciatori di scuola italiana, con Carlos Richetti (2-1, 3.79) al quale non mancano alternative, come Tommaso Cherubini (2-1, 2.88), Roberto Corradini (2-1, 3.44) e Yomel Rivera (1-1, 5.48), lanciatori sin qua utilizzati prevalentemente come rilievi.

A proposito di playoff, la UnipolSai Fortitudo comunica di aver stabilito i prezzi dei biglietti di ingresso al Gianni Falchi per la semifinale playoff, a partire da gara1 e gara2, che si disputeranno giovedì 28 e venerdì 29 luglio. Il prezzo del biglietto intero sarà di 12 euro, ma ci sarà la possibilità di acquistare un biglietto cumulativo per le prime due partite, dal costo di 20 euro. Il biglietto ridotto sarà invece al prezzo di 10 euro ed è riservato agli abbonati in regular season, oltre che alle donne, agli “over 65”, ai ragazzi fra i 14 e 18 anni e agli invalidi civili. I ragazzi “under 14” come sempre entreranno gratuitamente. Saranno estratti gadgets e articoli di abbigliamento del fan shop.

FOTO FIBS

Ti piace questo articolo? Condividilo!