Radio Nettuno

Pallamano, lo United lotta, ma cede anche col Bolzano

13 novembre 2018
Pallamano, lo United lotta, ma cede anche col Bolzano

UNITED – BOLZANO 22-25 (13-17)
Bologna United: Rossi, Leban, Pasini 1, Garau 6, Cimatti 4, M. Tedesco, Nardo, Savini 2, Kovacevic 3, Riccardi 2, Racalbuto 1, Bonassi 1, Martini 1, Zaltron, Santolero 1, Norfo. All. G. Tedesco.
Bolzano: Volarevic, Turkovic 4, Sporcic, Gaeta 5, Udovicic, Arcieri, Sonnerer 4, Innerhebner, Brzic 5, Kammerer, Pircher, Udovicic, Matha 4, Halilkovic 3, Bertagnolli, Gojani, Wehineider. All. Dvorsek.

Non basta nemmeno un campo storicamente sempre amico alle compagini emiliane, anche quando utilizzato come palazzetto “neutro”, al Bologna United per muovere la classifica. Al “Bursi” un Bolzano cinico, anche se non brillante, passa con il punteggio di 22-25 prendendosi l’intera posta in palio.
Coach Beppe Tedesco opta per uno starting seven inedito composto da Michele Rossi fra i pali, Giacomo Savini, Nicola Riccardi e Radoje Kovacevic sugli esterni, Filippo Pasini e Giulio Nardo sulle ali e Oliver Martini in pivot.
L’avvio di gara sembra decisamente positivo, non solo per l’1-0 che muove il tabellino ma anche per l’attenzione difensiva e per circolazione di palla. Tuttavia, dopo quattro – cinque scambi, il play maker felsineo Giacomo Savini è immediatamente colpito dai primi problemi fisici che ne comprometteranno l’impiego ed il minutaggio. Bolzano impatta la gara e mette la freccia grazie a cinici contropiedi che valgono l’ 1-4 che cambia l’equilibrio della gara. Coach Tedesco, dato l’avvio difficile per Nicola Riccardi e Rado Kovacevic, pesca dalla panchina Gianmaria Racalbuto il cui impatto alla gara è molto positivo: subito una rete spettacolare per il terzino bolognese ed una capacità variabile di attaccare la difesa altoatesina che manda il difficoltà la difesa di Mate Volarevic. Bolzano prende le distanze consolida il divario sulle lunghezze e chiude la prima frazione di gioco sul 13-17. Nella ripresa Bologna tenta la rimonta: capitan Garau, con un ottimo impatto sul match trascina lo United sino al 17-17 con un 4-0 di parziale. Bolzano reagisce e, con le reti di Matha Brzic e Turkovic si riprende ben tre lunghezze di margine sul 17-20. Schermaglie fra le due squadre con Garau, Bonassi e Kovacevic che, grazie alle loro preziose marcature, tengono Bologna in scia sul 19-21. Sembra il preludio di un finale punto a punto ed invece l’improvviso calo dell’intensità atletica di Bologna e gli impatti alla gara non felici dalla panchina nelle rotazioni, allontanano il Bolzano che coglie il massimo vantaggio sul 19-24. A nulla vale l’ultimo sussulto dell’United: la gara finisce 22-25 in favore della capolista.
Molti rimpianti per una Bologna capace di giocare, per larghi tratti del match, alla pari con la prima della classe. Restano due le distanze dalla zona salvezza con all’orizzonte una gara di fondamentale importanza a casa della E.go Siena sabato prossimo alle ore 21.

Ti piace questo articolo? Condividilo!